VITERBESE (3-4-2-1): Bisogno; D’Ambrosio, Martinelli, Van Der Velden; Fracassini, Calcagni, Foglia (15′ st Megelaitis), Ricchi (26′ st Urso); Alberico (18′ st Marenco), Simonelli (26′ st Murilo); Capanni.

A disposizione: Daga, Volpicelli, Adopo, Errico D’Uffizi, Pavlev, Zanon, Tassi.

Allenatore: Dal Canto.

TURRIS: Abbagnale, Loreto, Giofre (22′ st Santaniello), Sartore (40′ st D’Oriano), Bordo, Leonetti, Zanoni (1′ st Esempio), Longo, Di Nunzio, Palmucci (1′ st Finardi), Iglio (1′ st Manzi).

A disposizione: Perina, Colantuono, Lorenzini, Tascone, Pavone.

Allenatore: Caneo.

Arbitro: Signor Gioele Iacobellis della sezione di Pisa; assistenti Sigg. Vincenzo Pedone di Reggio Calabria e Marco Toce di Firenze; Quarto Uomo Sig. Valerio Maranesi della sezione di Ciampino.

Marcatori: 31′ pt Simonelli, 33′ pt Longo aut, 1′ st Finardi, 30′ st Murilo

Note: angoli: 5-4 per la Viterbese; ammoniti: D’Ambrosio, Leonetti, Ricchi, Simonelli, Capanni; Espulsi: D’Ambrosio; recuperi: 0’ pt; 4’ st.

VITERBO – La Viterbese batte 3-1 la Turris e si qualifica al terzo turno di Coppa Italia di Serie C. La prima occasione del match è per i gialloblù. All’11’ Foglia si incarica di battere un calcio di punizione dai venti metri, il suo destro aggira la barriera ma Abbagnale con un grande intervento manda in corner. Al 26′ colpo di tacco di Simonelli per Ricchi che controlla, punta la porta e dai venti metri calcia col mancino, palla fuori di poco. Al 31′ Calcagni sventaglia sulla sinistra per Ricchi, controllo e assist al bacio per Simonelli che in spaccata firma l’1-0. Due minuti più tardi la Viterbese raddoppia grazie all’autorete di Longo che mette nella sua porta il calcio d’angolo battuto da Calcagni. Al 38′ doppia chance per il 3-0, prima Capanni colpisce il palo con un destro dal limite, poi ancora il brasiliano va via sulla destra e serve Simonelli che colpisce di petto da due passi ma Abbagnale si supera salvando i suoi.

Nella ripresa dopo neanche un minuto la Turris accorcia con Finardi che col sinistro, dal limite dell’area piccola, insacca su cross dalla destra di Sartore. Al 62′ la Viterbese resta in dieci per l’espulsione di D’Ambrosio che, già ammonito, commette fallo su Leonetti. Nonostante l’inferiorità numerica i gialloblù trovano la forza di reagire e con Murilo, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, trovano il gol del 3-1 al 75′. È il gol che chiude il match e qualifica la Viterbese al terzo turno di Coppa Italia dove affronterà l’Ancona Matelica al “Rocchi”.