Nel post match contro il Bari le parole di mister Roberto Taurino. La sfida contro i pugliesi è terminata con una vittoria di misura che consente alla Viterbese di portarsi a quota 25 punti nella graduatoria del girone C. Prossima sfida in programma sabato al “Rocchi” contro la Cavese.

Mister, soddisfatto della personalità mostrata dalla squadra?

“Si, soprattutto all’inizio riuscivamo ad uscire bene da dietro trovando molte volte i nostri interni. Poi nel secondo tempo loro hanno alzato un po’ la pressione e siamo andati più lunghi. Normale che questa squadra può ancora migliorare, ci sono tante situazioni che analizzeremo perché una vittoria non vuol dire che va tutto liscio e perfetto. Anche dopo un successo ci sono cose da guardare e migliorare. Ma oggi abbiamo fatto tre punti importanti per la classifica, per il morale e anche per una sorta di orgoglio dei ragazzi e di tutta la città. Vincere a Bari non è una cosa che capita tutti i giorni”.

Da leccese che cosa si prova a vincere a Bari?

“Questo è un campanilismo che fa parte del calcio, deve essere un qualcosa di goliardico e divertente. Io non ho questo tipo di odio sportivo. Sono contento perché oggi ha vinto la Viterbese e i ragazzi, dopo tanti sacrifici, hanno avuto una grossa soddisfazione. Sono contento perché sono tre punti fondamentali per la nostra classifica ma anche per il Presidente e per la città”.

Ufficio Stampa
U.S. Viterbese 1908