Viterbo, 6 luglio 2021 – Nella splendida cornice della Sala Regia del Palazzo dei Priori a Viterbo si è svolta la presentazione del nuovo tecnico della Viterbese Alessandro Dal Canto e delle nuove maglie gara che accompagneranno i gialloblù nella stagione sportiva 2021/2022.

A prendere la parola in apertura il Presidente della società di Via Palazzina Marco Arturo Romano: “Dispiace che non si possa riempire questa magnifica sala a causa del Covid-19. Sono ormai alla terza stagione da Presidente di questo club: le prime due sono state un po’ difficili, speriamo che la nuova sia diversa e che ci faccia sorridere. E soprattutto l’augurio è che si possa vivere il calcio in modo sereno con la gente liberamente allo stadio grazie al superamento di questo grave problema legato alla pandemia. Sono fiero del lavoro che stiamo facendo, sono entusiasta della dirigenza. Stiamo creando un gruppo importante a livello dirigenziale e tecnico perché i risultati non si raggiungono senza avere una squadra fuori dal campo. Il progetto Viterbese non guarda ad un solo anno ma ad un futuro di medio-lungo termine. Posso dire, inoltre, che il nostro stadio verrà ristrutturato grazie ad un finanziamento, una parte sarà a carico della Viterbese. Nei lavori è prevista anche la tribuna “Prato Giardino” e la copertura delle curve. Verrà fuori un gioiello, ci stiamo proiettando al futuro”.

Parola poi al neo mister gialloblù Alessandro Dal Canto: “Ho grande spirito di rivalsa dopo l’ultima stagione travagliata. Non mi piace sbandierare proclami ai quattro venti perché, a mio avviso, i risultati non si promettono, si devono ottenere sul campo. Calciatori in rosa? Qualcuno lo conosco, altri li ho affrontati in campo. Sicuramente partiamo da una buona base, non abbiamo fretta di intervenire sul mercato”.

Intervento anche per il direttore sportivo gialloblù Mauro Facci: “Sono felice che il mister abbia deciso di accettare la nostra proposta. Con il Presidente abbiamo convenuto subito che fosse la persona giusta. Sono d’accordo con Dal Canto: non servono i proclami, serve il lavoro quotidiano. C’è sicuramente tanto da fare ma sono convinto che il nuovo staff tecnico farà bene a Viterbo”.

Ufficio Stampa
U.S. Viterbese 1908