Viterbo, 17 ottobre 2020 – Domani allo stadio “Simonetta Lamberti” di Cava de’ Tirreni la quinta giornata della nuova stagione sportiva. Alle ore 15 la Viterbese sarà ospite della Cavese,  formazione che ha ottenuto un punto fino a questo momento, così come i gialloblù. Per mister Agenore Maurizi conferenza stampa della vigilia svolta nel rispetto dei protocolli sanitari dettati dall’emergenza Covid-19.

Mister Maurizi, inizia una settimana decisiva con tre partite. Sarà possibile vedere Palermo in campo almeno per qualche minuto in questo weekend? 

“Purtroppo non è possibile. Si è allenato per la prima volta dopo tanto tempo, ci vorrà un periodo di preparazione prima di rivederlo a disposizione. Lo aspettiamo tutti”.

Qual è la situazione degli infortunati?

“Finalmente siamo a posto. Oggi abbiamo tutti gli effettivi a disposizione. Per la prima volta è stata una settimana importante di lavoro perché abbiamo lavorato al completo. Questo rende felice me e tutto l’ambiente. Come detto in altre occasioni il nostro campionato inizia domenica a Cava de’ Tirreni dove tutti quanti ci teniamo a fare bene”.

Soddisfatto di come i centrocampisti assistono le due punte?

“Questa è una domanda abbastanza tecnica. Soddisfatto in questo momento può sembrare una parola “grande” perché si viene da un periodo negativo a livello di risultati. Ma nel mondo del calcio i risultati dipendono da tante variabili, non lo scopro certo io. Pensiamo a domenica, sono fiducioso, anzi convinto che la squadra farà una buona gara dal punto di visto dell’approccio mentale e dell’organizzazione di gioco”.

Pensa di adottare qualche cambiamento tattico per correggere i problemi mostrati nelle prime giornate?

“Inizia un nuovo campionato, ora le alchimie tattiche lasciano il tempo che trovano. Noi dobbiamo cercare di sviluppare i nostri principi di gioco per sfruttare le caratteristiche dei nostri calciatori. Sta a noi tutti cercare di fare bene”.

Come ha visto la Cavese nelle prime uscite? Conserva ricordi positivi della sua esperienza a Cava de’ Tirreni? 

“La Cavese è un’ottima squadra come tutte quelle di questo girone. Parliamo di una formazione aggressiva allenata da un ottimo tecnico. Tutte le squadre del girone C sono importanti, comprese Cavese e Viterbese. Dovremo, quindi, affrontare la gara come sempre perché in questo gruppo tutte le partite sono affascinanti ma dure. Cava de’ Tirreni è una città meravigliosa con una tifoseria spettacolare, mi dispiace non giocare con il pubblico. È una città che ti trascina, si vive di “pane e calcio” e mi sono trovato bene, come in tutte le piazza dove ho allenato. Ci tengo a sottolineare che sto molto bene anche qui a Viterbo, con qualche risultato in più sarebbe ancora meglio”.

 

Ufficio Stampa
U.S. Viterbese 1908