Nel post match contro il Monopoli le parole di mister Alessandro Boccolini nel rispetto dei protocolli sanitari dettati dall’emergenza Covid-19.

Mister, primo tempo molto bene mentre nella ripresa la squadra è scesa di tono. Voleva questa reazione dai ragazzi?

“Volevo questa prova di orgoglio dai ragazzi. Preparare una partita in due giorni senza avere certezze sull’avversario è complicato ma avevo chiesto ai ragazzi di dimostrare il loro valore a prescindere dalla nostra situazione. Mi è piaciuta tantissimo la reazione dopo lo svantaggio, un fatto per nulla scontato sul campo di una squadra importante”.

Un punto guadagnato o si poteva aspirare a qualcosa in più?

“Nel primo tempo abbiamo macinato gioco creando occasioni da gol. Nella ripresa c’è stato un calo evidente da parte nostra, anche a livello fisico. Ritengo, quindi, che il pareggio sia giusto. Ma dopo una prestazione del genere non potevamo uscire dal campo sconfitti. Ringrazio tutti i ragazzi”.

Al di là di tutte le problematiche, dove si poteva fare meglio?

“Forse è mancata cattiveria nell’ultimo passaggio, o meglio il coraggio di fare la giocata. Con le qualità che hanno questi ragazzi si può cambiare la posizione di classifica”.

Nella ripresa in campo i giovani Emanuele Menghi e Galardi. Che apporto possono dare a questa squadra?

“Per me giovani o esperti non fa differenza, sapevo di poter contare su di loro. Mi hanno dato quello che aspettavo in un momento complicato della gara. Sono giovani di prospettiva e con qualità importanti anche a livello caratteriale”.